Fai sentire la tua voce

Data la situazione storicamente precaria del comparto lavorativo dello spettacolo in Italia, ci stiamo organizzando per cercare di creare una associazione di categoria.

Insieme, coesi per i nostri diritti.

#esistoanchio

Questa iniziativa parte da un gruppo di tecnici dello spettacolo, ma sappiamo di non essere i soli a vivere molte di queste problematiche.

Il nostro desiderio è quello di poter stringere collaborazioni con altri Professionisti dello Spettacolo,
siano essi attori, cantanti, musicisti, danzatori, coreografi al fine di creare importanti legami e occasioni di collaborazione all’interno dello stesso settore lavorativo.

WE NEED YOU HERE

TECNICI

Dal teatro ai live, dagli studi di registrazione alle produzioni cinematografiche, i tecnici lavorano in secondo piano senza farsi notare affinché tutto funzioni nel miglior modo possibile.

WE NEED YOU HERE

L’emergenza COVID-19

Uno dei primi obiettivi è quello di porsi alle istituzioni come organo interlocutore per affrontare l’emergenza Covid-19, che per il nostro settore pare possa prolungarsi fino almeno al 2021, lasciandoci scoperti da adeguati strumenti di welfare sul medio periodo.

Le condizioni lavorative

Le cattive condizioni contrattuali pregresse, mancanti di molti strumenti a sostegno dei lavoratori, hanno inciso pesantemente sulla vita dei lavoratori del settore. Riteniamo quindi opportuno intavolare una discussione su come poterle migliorare al fine di tornare a lavorare in un ambiente migliore.

Noi esistiamo!

L’obiettivo a lungo termine è quello di arrivare alla creazione di un soggetto di categoria che ci permetta di imporre le nostre esigenze al mercato e non sottostare senza possibilità di replica allo stesso, permettendoci di uscire dalla condizione di invisibili ed ininfluenti.

La tua partecipazione è importante!

È molto importante partecipare, anche solo compilando il questionario con i pochi dati richiesti sulla propria posizione lavorativa, perché in questo modo avremo una visione globale sulle varie categorie e tramite le assemblee pubbliche si potrà in collettività decidere quali azioni attuare per migliorare le condizioni del nostro settore.